* Dettagli Torrent   globale  | Commenti (0) 


- X2 La Minaccia, [Simulazione/Manageriale - 1CD - Ita][TNTVillage.org -


Download via torrent:
Categoria bittorrent PC Games
Descrizione
X2: La Minaccia



:::->Recensione<-:::

Viaggiare nello spazio non significa solo incontrare razze aliene più o meno bellicose, vivere avventure in compagnia di

Han Solo e del Capitano Kirk o scoprire pianeti paradisiaci dove passare le vacanze. Per chi infatti non ha un soldo ma

tanta voglia di farcela un viaggio spaziale fa rima anche con sacrifici, rischi, estenuanti contrattazioni e tanta fatica.

Leggere per credere.
Sarà per un caso o forse per un accurata manovra di marketing, ma fatto sta che esattamente vent\'anni fa David Braben

e Ian Bell sconvolgevano il mondo videoludico di allora con Elite, capolavoro senza precedenti (e con ben pochi

successori) che permetteva allo sprovveduto giocatore di esplorare un universo vastissimo e di comportarsi come

meglio credeva. Quel mix di esplorazione, commercio spaziale e combattimento fece storia, ma proprio per la sua

unicità è riuscito a trovare in ben due decenni davvero pochi discepoli in grado di avvicinarvici come fascino e

complessità.
Ci hanno provato rispettivamente Frontier: Elite II, Privateer e Freelancer, ma, pur rimanendo titoli di un certo spessore,

Elite continua ad essere considerato il miglior simulatore spaziale-commerciale mai prodotto ad oggi.

LO SPAZIO INFINITO
Tutta questa introduzione per presentare al meglio quello che dopo vent\'anni di tentativi si candida a diventare

seriamente il vero successore di Elite. Stiamo parlando naturalmente di X2: La Minaccia, titolo sviluppato da quei Ego

Soft già responsabili di X: Beyond The Frontier, altra space-simulation debitrice del capolavoro di Braben e Bell ma più

orientata verso lidi avventurosi per poter parlare di un vero e proprio sequel.
Verrebbe insomma da dire che siamo in buone mani e in effetti lo sviluppatore tedesco ha già dimostrato di avere una

certa familiarità con titoli simili anche in altre occasioni, ragione in più per avvicinarci a questo gioco con una buona

dose di aspettative. Per chi non avesse avuto la fortuna di giocare ad Elite o a Privateer, va subito detto che X2: La

Minaccia è un titolo talmente ricco, particolare e unico da essere inclassificabile e anche per questo (come spesso

accade con approcci così particolari) difficilmente incontrerà i favori di tutti.
Immaginatevi di essere nel bel mezzo di una crisi universale con alieni intenzionati a prendere il comando delle basi

spaziali e dei pianeti abitati dagli umani; nei panni di un avventuriero senza troppi scrupoli vi ritrovate in questa poco

allegra situazione a comandare un cargo spaziale con la speranza un giorno di diventare sempre più ricchi e potenti e,

perchè no, di assurgere a ruolo di uomo più schifosamente \"miliardario\" dell\'universo.
Facile a dirsi, ma difficilissimo a farsi. Tanto per cominciare non aspettatevi di guadagnare denaro e potere come in un

qualsiasi strategico in tempo reale, ovvero ammassando truppe e scatenando l\'inferno sulla terra. X2: La Minaccia offre

infatti un approccio completamente agli antipodi, fatto di lunghi viaggi, contrattazioni e naturalmente anche di

combattimenti. Non a caso all\'inizio del gioco ci troviamo con un budget risibile a pilotare una nave spaziale abbastanza

malridotta; il nostro scopo è principalmente quello di commerciare con le decine di stazioni spaziali che popolano il

nostro versante dell\'universo.
Questo significa comprare merci a un certo prezzo per poi rivenderle a un costo maggiore seguendo l\'andamento del

mercato e possibilmente vendendo le nostre merci là dove sono più richieste. Per riuscire nello scopo non dobbiamo

solo tenere sotto controllo l\'andamento del mercato ottenendo informazioni nelle varie basi, ma anche migliorare le

caratteristiche strutturali della nostra nave come ad esempio la velocità (prima arriviamo a destinazione e meglio è), le

difese (gli attacchi nello spazio sono all\'ordine del giorno) e la capacità di carico.
Se si riducesse solo alla sfera del commercio, X2: La minaccia sarebbe solo un discreto titolo di trading simulativo, ma

la verità è che non ci sono limitazioni a quello che potremo fare. Stanchi di sbarcare il lunario vendendo celle di energia,

frutta e microchip? Nessun problema. Potete diventare dei bounty killer, dei pirati dello spazio, lavorare come tassisti su

commissione e persino giocare il ruolo del filantropo aiutando le molte razze che popolano l\'universo.
Da questo punto di vista la libertà di azione è a dir poco immensa (come immenso è lo spazio a nostra disposizione) e il

concetto di linearità (per fortuna) non ha trovato terreno fertile da queste parti. Tanto per fare un esempio sulla

complessità del mondo creato da Ego Soft basti pensare che un aspetto non proprio primario come la nostra

reputazione possiede ben diciassette gradi o che le materie a disposizione sono oltre cinquanta.

NAVI SPAZIALI PER TUTTI I GUSTI
L\'elemento fondamentale del gioco è comunque ancorato ai viaggi nello spazio, non solo perché passeremo la maggior

parte del tempo in cabina di pilotaggio, ma anche perché l\'aspetto più esaltante e meglio concepito è quello riguardante

le navi spaziali. Ne esistono principalmente di dieci classi (si va dall\'incrociatore ai caccia passando per le corvette e per

le navi passeggeri) e come se ciò non bastasse ad aumentare vertiginosamente il fascino del gioco (uno dei nostri scopi

potrebbe essere ad esempio quello di arrivare a possederle tutte), ogni nave può essere modificata e potenziata con

decine e decine di gadget più o meno costosi. Anche su questo versante però le cose non sono semplici.
Alcuni di questi potenziamenti infatti sono disponibili solo in alcune zone del nostro quadrante e per quanto riguarda le

armi bisogna stare attenti a non comprare modelli incompatibili tra di loro. Se anche la carriera del pirata o del \"tassista\"

spaziale non facesse a caso vostro, c\'è sempre la possibilità di acquistare e costruire fabbriche di materie prime o

addirittura (ma ci vorrà un budget quasi \"murdochiano\&quot di possedere delle base spaziali.
Come si può vedere, le cose da fare sono moltissime e questo ha spinto la longevità a livelli visti raramente in un titolo

simile. In dieci ore di gioco avrete visto sì o no un dieci per cento di quello che X2: La Minaccia è in grado di offrire, ma

questo, come spesso capita, può risolversi anche in un approccio molto lento e, per chi non è appassionato del genere,

abbastanza traumatico.
Basti pensare che prima di guadagnare qualche soldo abbiamo passato qualche ora girovagando per lo spazio senza

una meta precisa e in ogni caso, anche dopo aver preso confidenza con i funzionamenti del gioco, ci siamo resi conto di

come esista una forte discrepanza tra i costi delle navi e dei potenziamenti (decisamente troppo alti) e i nostri guadagni.

Ciò potrebbe benissimo rappresentare un senso di sfida non comune per tutti i fan dei titoli gestionali, ma siamo sicuri

che l\'avventore occasionale si farà prendere dallo sconforto già dopo qualche ora di gioco e la vastità del mondo a

nostra disposizione acuirà ulteriormente questa sensazione di spaesamento.

SINFONIE DALLO SPAZIO
A parte ciò, dobbiamo ammettere che Ego Soft non ha lasciato nulla al caso. Le stesse sessioni di combattimento sono

state pensate con un approccio più arcade che simulativo e dopo aver preso confidenza con i comandi della nave,

anche muoversi nello spazio si è rivelato abbastanza agevole a patto però di comandare il tutto con un joystick e non

con un mouse, il cui utilizzo non è stato preso quasi per nulla in considerazione dagli sviluppatori.
Anche con un joystick gran parte delle operazioni dovranno però essere svolte con l\'aiuto della tastiera e il consiglio è

di tenere sempre a portata di mano il manuale che indica nel dettaglio le quasi cinquanta (!) combinazioni di tasti

previste dal gioco. Avrete capito insomma come l\'approccio al gioco non sia dei più immediati e semplici, ma questo era

già in conto e a favore del sistema di controllo va detto che alla fine non saranno più di dieci i comandi da utilizzare con

più frequenza.
A un gameplay così ricco, unico e per certi punti di vista inclassificabile (manca giusto una sezione ruolistica per

avvicinarsi al gioco \"totale\&quot Ego Soft ha abbinato una grafica e un sonoro di grande impatto. Le navi spaziali appaiono

dettagliatissime e imponenti proprio come ce le immagineremmo e gli scenari spaziali, con quei colori e quel senso di

profondità infinita, sono tra i più belli e ricercati di sempre.
I filmati di intermezzo non sono altrettanto riusciti, ma va detto che il loro numero e la loro utilità rimangono marginali

nell\'economia del gioco. Un piccolo appunto va fatto anche alla pesantezza del motore grafico. Se giocato a una

risoluzione alta con il bump mapping e l\'antialiasing attivati abbiamo notato forti rallentamenti anche con configurazioni

hardware di tutto rispetto e ciò anche in situazioni non particolarmente affollate.
Ottimo anche il sonoro, che per partiture musicali e tipologia di effetti sonori ci ha ricordato molto un altro campione del

genere come Homeworld; i dialoghi non sono stati localizzati in italiano, ma sono comunque presenti i sottotitoli nella

nostra lingua e il doppiaggio originale è su livelli sicuramente apprezzabili. E ora la parola passa al commento finale.

COMMENTO FINALE
Ed eccolo qui l\'attesissimo erede di quell\'Elite che esattamente vent\'anni fa aveva scosso il mondo dei videogiochi con

una tale profondità e innovazione da essere considerato ancora oggi un classico senza tempo. X2: La Minaccia ci

riporta proprio in quell\'universo spaziale fatto di scambi commerciali, missioni da compiere e combattimenti da vincere

che aveva sancito il successo di quel lontano capolavoro. Da questo punto di vista non possiamo far altro che

applaudire senza mezzi termini il lavoro svolto da Ego Soft. Le cose da fare sono tantissime, la libertà di azione

pressoché illimitata e la linearità del tutto bandita. Potremo commerciare materie prime, acquistare fabbriche, diventare

pirati dello spazio o trasportare passeggeri a bordo della nostra nave, il tutto con una profondità di gioco e

un\'attenzione anche ai più piccoli dettagli degne di un capolavoro. L\'altra faccia della medaglia rivela però una struttura

di gioco molto (forse troppo) impegnativa e una curva di apprendimento tra le meno agibili viste negli ultimi tempi.

D\'altronde che X2: la Minaccia non sarebbe stato un titolo per tutti già si sapeva, ma avremmo preferito un approccio

meno traumatico e, almeno per la parte iniziale, più guidato e meno caotico. Si tratta comunque di difetti relativi che per

gli appassionati del genere possono anche diventare dei pregi, ma resta il fatto che non ci sentiamo di consigliare

l\'acquisto del gioco a chi non ha mai avuto troppa familiarità con tabelle di trading, potenziamenti di navi spaziali e via di

questo passo. X2: La Minaccia rimane infatti un gioco di nicchia, bello e appassionante (anche graficamente) per chi

avrà voglia e tempo di esaminarlo in ogni suo anfratto, ma fin troppo ostico per il giocatore occasionale. A voi la scelta.

:::->Screenshoots del gioco<-:::






:::->Scheda tecnica del Gioco<-:::

Dimensione - 664 MB
Lingua -  Italiano
Versione -  1.4
Genere  Simulatore/Manageriale
Sviluppatore - EgoSoft
Data di uscita - 1/12/2003
Anno - 2003

Requisiti Minimi: Pentium III 800Mhz, 128MB RAM, Scheda 3D 32 MB, 1,1GB HD, Windows 98 SE,ME,2000,XP
Requisiti Necessari: Pentium 4 2Ghz, 512MB RAM, Scheda 3D 128 MB compatibile Pixel Shader 2.0
Prezzo al momento dell\'uscita ufficiale: 49,90 euro
Info: Per scaricare devi usare un client come uTorrent o Transmission
AnnounceURL
http://tracker.tntvillage.scambioetico.org:2710/announce
Hash 55a0a2fbe9dc49001415cc95dca77a49e5f087ad
Peers seeds: 1 , leech: 1
Size 647.20 MB
Completato 412x
Aggiunto 08.10.09 - 12:10:46
Uploader   Duracell72
Votazione (Voti: 0)


Condividi questo bittorrent:


html/blog:


bbcode/forum:




Aggiungi Commento


counter Sitemap